15-2-2008: Occupazione a Quintiliani

La notte tra giovedi 14 e venerdì 15 febbraio, una comunità di circa 40 rom romeni, che da oltre un anno viveva in una baraccopoli in via Casal Quinitiliani a Roma, sotto un’incessante minaccia di sgombero, ha occupato uno spazio abbandonato di proprietà del Comune nel V Municipio.

La comunità, composta da molte donne e bambini, già dal mattino successivo, si è adoperata in lavori di pulizia e organizzazione degli spazi che, oltre a rendere vivibile un’area abbandonata e decadente, ha apportato una reale opera di riqualificazione del territorio.

POPICA ONLUS esprime la totale solidarietà a questa comunità che, con questa azione, la prima a Roma di questo genere messa in atto da parte di rom, ha voluto riaffermare il proprio diritto alla casa e all’esistenza.

 

POPICA ONLUS – www.popica.org