SECONDO INCONTRO TRA LE COMUNITA’ ROM A RISCHIO DI SGOMBERO FORZATO E L’ASSESSORE FRANCESCA DANESE

Roma, 1 luglio 2015 – Nella giornata di ieri si è tenuto l’incontro previsto tra l’Assessore alle Politiche Sociali di Roma Capitale Francesca Danese e alcuni rappresentanti delle famiglie ospiti nei Centri sotto sgombero di via San Cipirello e Torre Morena, accompagnati da Popica Onlus, Associazione 21 luglio, Movimenti per l’Abitare e da alcuni insegnanti delle scuole.

L’incontro, che faceva seguito a quello dello scorso 25 giugno, non ha prodotto importanti passi avanti rispetto ad una soluzione di accoglienza degna ed estranea a logiche di mero assistenzialismo. Per tale ragione viene reputato dalle organizzazioni scriventi insoddisfacente pur apprezzando un impegno che l’Assessorato sta ora provando a mettere in campo.

L’Assessore Danese si è infatti ufficialmente impegnata verbalmente a garantire che le 19 famiglie ospitate all’interno dei due Centri non usciranno dagli stessi senza che venga trovata una soluzione adeguata. A tale proposito la prima proposta, fatta dallo stesso Assessorato, e già rigettata totalmente, di trasferimento presso il Centro di Raccolta di via Salaria,971 non è più oggetto di trattativa.

L’Assessore Danese ha inoltre chiesto alle Associazioni presenti di collaborare per costruire una soluzione condivisa. Popica Onlus e Associazione 21 luglio si sono dichiarate disponibili a lavorare volontariamente a tale percorso solo se si vada concretamente e celermente in direzione di un’autonomia delle stesse famiglie in percorsi abitativi reali, non discriminatori e non segreganti.

Per queste ragioni si è scelto di aggiornarsi al prossimo 10 luglio prossimo quando l’Assessorato alle Politiche Sociali potrà presentare proposte concrete e adeguate.

In attesa di tale giorno Popica Onlus e Associazione 21 luglio fanno presente che continueranno a vigilare sulla situazione esprimendo totale vicinanza nei confronti delle famiglie rom.

Associazione 21 luglio
Popica Onlus