Umano e Disumano

 

Quanto è successo ieri è disumano, inaccettabile. I gendarmi hanno filtrato l’accesso alla veglia pasquale nella basilica di s. Paolo: no ai Rom -donne e bambini compresi – no agli attivisti; si ai pellegrini. Tanti fedeli hanno rifiutato il privilegio e si sono uniti a noi gridando vergogna; una coppia che doveva battezzare il proprio figlio si rifiuta ed esce con noi tra gli applausi. Vergogna!

Oggi è pasqua e associazioni vicine ai Rom preparano il pranzo della solidarietà con tutta quella Roma umana e solidale che si vergogna delle proprie istituzioni, cittadini e cittadine che vogliono essere vicini ai Rom, ai tunisini, agli ultimi.

Ormai non c’è più alcuna trattativa.

Una giovane coppia di Rom con due bambini di 10 giorni, dopo la solerte ordinanza del sindaco che ha ordinato la rimozione della tenda disposta dall’XI Municipio per accoglierli, chinano il capo – sotto la pioggia bimbi così piccoli rischiano di morire – accettano il rimpatrio. Chissà se avranno diritto ai mille euro che le istituzioni, per lavarsi le mani, promettono di dare a chi accetta il rimpatrio.

I Rom sono qui. Noi siamo qui. Qui è ciò che resta della nostra civiltà.

No al piano “nomadi”. No agli sgombri. No ai respingimenti.

Restiamo umani.

 

A buon diritto – Aiz onlus – Arci Roma – Arpj tetto – Popica Onlus – Stalker – BPM Blocchi Precari Metropolitani – Casa dei Diritto Sociali – Collettivo antagonista Primavalle – Comitato ex Casilino 900 – Comunità di Base S. Paolo – CSOA ex Snia – CSOA La Strada – Donne Contro il Razzismo Casa Internazionale delle Donne – Federazione Romanì – Forum Immigrazione PD – Funzione Pubblica CGIL Roma Ovest – Osservatorio Antirazzista Pigneto – Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese